LXQt 0.7.0 – la prima versione pubblica

43
87
I developer del progetto LXQt hanno rilasciato la nuova versione 0.7.0, la prima versione pubblica del nuovo ambiente desktop Linux.

LXQt
Dalla collaborazione tra gli sviluppatori LXDE e Razor-qt è nato il nuovo progetto LXQt, un nuovo ambiente desktop open source che punta di portare LXDE con le varie applicazioni dedicate in QT. Lo sviluppo di LXQt ha portato un’ottima stabilita e ottimi risultati ottenuti dalla migrazione in Qt di molte applicazioni di default come ad esempio il file manager PCManFM oltre al nuovo reader d’immagini LXImage ecc. Vista la stabilità ottenuta i developer LXQt hanno rilasciato in queste ore la versione 0.7.0, la prima versione pubblica del nuovo ambiente desktop Linux che possiamo già testare nelle principali distribuzioni Linux.

LXQt 0.7.0 oltre ad un’ottima stabilità troviamo diverse migliorie per il supporto per Wayland oltre al nuovo tool obconf-qt per personalizzare il window manager Openbox e compton-conf, per gli utenti che utilizzano Compton come window manager e il supporto sperimentale / parziale per Raspberry PI e FreeBSD.
Per maggiori informazioni su LXQt 0.7.0 consiglio di consultare le note di rilascio disponibili in questa pagina.

LXQt 0.7.0

LXQt 0.7.0 è già disponibile per Ubuntu e Arch Linux per installare la nuova versione basta consultare questa nostra guida dedicata.
Possiamo testare LXQt 0.7.0 anche in Manjaro Linux grazie alla nuova versione (in fase  di sviluppo) dedicata al nuovo ambiente desktop LXDE/Razor-qt.

LXQt è disponibile anche per openSUSE e Siduction.

Ringrazio il nostro lettore Enrico D per la segnalazione

Home LXQt