MSI ha recentemente presentato la nuova scheda madre mini-ITX J1800I con Intel Celeron Bay Trail-D preinstallato ad un prezzo davvero molto interessante.

MSI J1800
Negli ultimi anni abbiamo visto approdare nel mercato interessanti mini-pc fanless dalle ottime performance e un prezzo di norma molto contenuto (circa 200 / 250 Euro). La maggior parte dei mini-pc dispone di schede madri mini-itx dalle dimensioni compatte che normalmente includono già un processore integrato come la nuova MSI J1800I presentata nei giorni scorsi.
MSI J1800I è una nuova scheda madre mini-ITX con preinstallato il nuovo processore Celeron J1800, basato su architettura Silvermont presente in nuove SoC Intel sviluppate principalmente per device mobili come tablet pc. Grazie ad un TDP massimo di 10W, il nuovo processore Celeron J1800 non richiede alcuna ventola garantendo anche ottime performance supportando anche la riproduzione di file multimediali in alta definizione.

Nei dettagli la nuova MSI J1800I si basa su un processore Intel Celeron  J1800  Bay Trail-D dual core da 2.41 / 2.58 GHz e 1 MB di cache L2 con una scheda grafica integrata Intel HD Graphics, dispone due slot SO-DIMM DDR3-1333 che ci consentono di installare fino a 8 GB di memoria RAM DDR3 1066/1333.
Da notare che i componenti inclusi nella nuova motherboard MSI J1800I rientrano nello standard di qualità Military Class 4 di MSI, tra le altre caratteristiche troviamo 1 PCI-Ex1, 2 SATAII, 1 porta USB 3.0 e 2 porte USB 2.0, uscite video HDMI 1.4a, DVI e D-Sub (VGA), Lan 10/100/1000*1 e jack audio / microfono.

MSI J1800I ci consente di creare un mini-pc ottimo per l’uso domestico per la navigazione internet, utilizzo con LibreOffice, oppure per creare server casalingo, può tornare utile anche per l’ufficio nella gestione della contabilità, operazioni su portali web, cloud ecc.
LA nuova motherboard MSI J1800i sarà disponibile tra qualche settimana  a un prezzo di circa 60 dollari (in Italia dovrebbe costare dai 50 / 60 Euro). Per maggior informazioni consiglio di consultare la pagina dedicata dal portale MSI.

  • Jack O’Malley

    Nella foto si vedono gli slot per la RAM posti in orizzontale per risparmiare spazio, e’ una buona soluzione, peccato che il dissipatore passivo del processore e’ anche piu alto dei moduli RAM.

    • Ilgard

      Il problema è più nella larghezza che nell’altezza, quindi come scelta è normale.

      • Jack O’Malley

        Cio’ che dici mi sembra non torni tanto.
        Hai visto l’immagine ingrandita? Forse non hai capito quello che intendevo, cerco di ripeterlo meglio:

        “Nella foto si vedono gli slot per la RAM posti in orizzontale per
        risparmiare spazio, e’ una buona soluzione, peccato che il dissipatore passivo del processore e’ anche piu alto dei moduli RAM anche se fossero montati in verticale”.

        • Ilgard

          Ah, si, avevo letto male.
          Boh, forse hanno pensato si trattasse di una mossa furba o magari così dissipano meglio il calore.

        • TopoRuggente

          E se le ram fossero in orizzontale perchè usano gli slot dei notebook, io non ho mai visto slot verticali per so-dimm.

          • Jack O’Malley

            Si, va bene, sicuramente sono so-dimm, me quel dissipatore “nun se po’ vede’”!!!

    • N-Di

      io invece vedo un enorme speco di spazio, un atom lo fanno stare sulle pITX, e loro su una mITX (6volte piu` grossa) non hanno trovato manco il modo di inserire almeno 2 mSATA e un PCIexpress 16x

    • maya lina

      quasi sicuramente utilizzano memoria per notebook

      • Jack O’Malley

        Sicuramente. Che sono piu alte e strette, daccordo, ma quel dissipatore non mi vuol garbare!!
        Che ci devo fa? 🙂

  • andves

    Sarebbe interessante come server casalingo
    Ma come faccio per l’alimentatore. per alimentare quello servirebbe uno da portatile altrimenti sarebbe sprecato, (oltre a vanificare in parte il risparmio energetico).
    Si trovano alimentatori adatti per queste schede a basso consumo?

    • Ilgard

      Il risparmio energetico non lo vanifichi perché è chi assorbe energia che decide quanta assorbirne, infatti tutti i pc fissi hanno alimentatori più potenti di quel che serve.
      Effettivamente avevo pensato anche io al problema alimentazione (questi prodotti consumano talmente poco che secondo me andrebbero venduti insieme all’alimentatore, più o meno come si fa con un cellulare).
      Qualcosa in giro si trovi, ma penso che dovrai cercare un po’.

    • con il case normalmente trovi anche l’alimentatore
      in alternativa ne trovi in rete di questi alimentatori

      • Max Franco

        il rpoblema degli alimentatori di dimensioni ridotte (da micro atx in giù) è che se sono silenziosi, costano davvero tanto, e quelli che di solito montano i case sono di contro molto rumorosi.
        il picopsu che suggeriva N-DI può essere un idea, se non si necessitano di potenze elvate, costano anche poco.

    • N-Di

      su una MB del genere puoi mettere un picoPSU

  • innocenzo terzo

    non fatevi fregare di celeron ha solo il nome un celeron haswell va minimo il doppio controllate passmark test

    • pino

      sono atom rimarchiati come celeron

  • dall’hardware che monta direi che non c’è alcun problema con linux, ma sul sito dicono che è compatibile solo con windows 8/8.1, siamo sicuri che non c’è una qualche limitazione che imedisce di mettere un OS diverso?

  • a me interessa che regga bene una connessione di tipo gigabit e che riesca a riprodurre senza problemi video fullhd.
    sarà in grado di fare cio senza problemi?

    • Max Franco

      la risposta è nelle specifiche hw. se c’è una uscitta hdmi, deve essere in grado di reggere il full hd.
      tutti i celeron prodotti meno di due anni fa riescono a riprodurre video in hd senza scatti. certo se poi vuoi anche farci altre cose contemporaneamente, penso potrebbe diventareun problema la potenza della cpu 🙂
      la scheda è da 10/100/1000, quindi è gigabit.

      • la scheda di rete lo so che è gigabit, però se la cpu non regge il trasferimento dati a quella velocità è inutile, è come avere un contratto ADSL a 100 o 20MB ma avere un router in casa che supporta massimo i 10MB, non sfrutteresti la LAN gigabit.

        per questo mi chiedevo se la CPU aveva abbastanza potenza da reggere la velocità di trasferimento che si può avere con un trasferimento gigabit (125MB/s)

        • Max Franco

          torniamo al discorso di prima, se vuoi trasferire a 1 gb mentre riproduci un film in full hd forse potresti avere qualche collo di bottiglia, anche se non credo.
          se usi solo trasferimento via lan non credo avrai rallentamenti.

          • ok, perchè questa scheda mitx mi sta convincendo molto e quasi quasi la compro, il prezzo è davvero basso, 60 euro ai quali dovrei aggiungerci case e ram (l’hard disk gia ce l’ho) in modo che potrei usarlo come serverino casalingo e come mediacenter.

            attualmente come serverino ho un hard disk di rete della buffalo con cpu arm con connessione gigabit, solo che l’hardware non è abbastanza potente e anche con la rete gigabit, non riesco a trasferire a più di 15MB/s nonostante ho switch e scheda di rete del portatile gigabit

  • roberto si sa di preciso quando sarà disponibile per essere comprata questa scheda mini ITX?

No more articles