ReactOS – i progressi del sistema operativo Windows Open Souce

44
101
I developer del progetto ReactOS hanno rilasciato un video che descrive le tante migliorie introdotte del sistema operativo open source in grado da supportare al meglio le applicazioni native per Microsoft Windows.

ReactOS
Lo sviluppo di WineHQ ha portato notevoli migliorie includendo il supporto per le più diffuse applicazioni e giochi nativi per Microsoft Windows in Linux. Le migliorie di Wine stanno portando notevoli ottimizzazioni anche per ReactOS sistema operativo open source indipendente in grado di supportare al meglio le applicazioni native per Microsoft Windows.
In poche parole ReactOS è una versione open di Microsoft Windows in grado di integrare la stessa esperienza utente  oltre a  supportare le più diffuse applicazioni native per Windows compresi anche i driver open e proprietari.
Lo sviluppo di ReactOS ha portato notevoli migliorie includendo sia stabilità, sicurezza e un’ottimo supporto per le più diffuse applicazioni native per Microsoft Windows. ReactOS è un sistema operativo leggerissimo che richiede pochissimi mb per avviarsi, porta con se diverse caratteristiche simili a Linux ad esempio troviamo un software center con il quale possiamo installare o aggiornare le applicazioni native per Microsoft Windows come il browser Firefox, Opera ecc al player VLC, µTorrent e molte altre applicazioni.

Disponibile sia in ISO livecd / installabile oppure in macchine virtuali per Qemu, VirtualBox, VMWare, ReactOS attualmente è disponibile nella versione 0.3.15 rilasciata nello scorso maggio ma ben presto potrebbero approdare notevoli aggiornamenti con svariate ottimizzazioni.
A confermarlo sono gli sviluppatori ReactOS che hanno rilasciato in questi giorni un’interessante video nel quale presentano i successi del sistema operativo libero e delle novità previste per le future versioni.

A quanto pare molte novità arriveranno anche dagli sviluppatori Wine che andranno a migliorare il supporto per molte nuove applicazioni e giochi nativi per Linux. Lo sviluppo di ReactOS poterà anche migliorie riguardanti il supporto hardware soprattutto per nuove schede grafiche e audio, oltre alla correzione di numerosi bug riscontrati da sviluppatori e utenti.

Testata su Virtualbox, ReactOS risulta ancora abbastanza instabile con alcuni bug riscontrati soprattutto nel processo l’avvio del sistema operativo. Una volta avviato troviamo un completo sistema operativo disponibile anche in lingua italiana, caratteristica davvero molto importante è la velocità e consumo davvero molto ridotto delle risorse (circa 40/50 MB di Ram per avviarsi) dal pannello di controllo ReactOS Explorer potremo accedere alle varie configurazioni del sistema dalla gestione hardware, lingua ecc. Dal software center di ReactOS abbiamo installato diverse applicazioni tutte funzionano  (compreso anche player come VLC) tranne Firefox 24 il quale non si avvia a causa di alcuni bug.

Ecco alcune immagini del nostro test ed il video rilasciato dal team ReactOS;

ReactOS Gestore Applicazioni
ReactOS – Gestore Applicazioni
ReactOS - VLC
ReactOS VLC
ReactOS - Explorer
ReactOS Explorer

Per maggiori informazioni o per scaricare / installare ReactOS basta consultare la pagina ufficiale del progetto.

Home ReactOS