In questo articolo vedremo alcuni suggerimenti per  gestire / utilizzare al meglio il nuovo Ubuntu 13.10 Saucy

Ubuntu 13.10 Saucy
Ubuntu è la distribuzione Linux più conosciuta ed utilizzata al mondo, ad ogni rilascio troviamo moltissimi utenti pronti a testare la nuova release per scoprire le novità della nuova versione.
Al  termine dell’installazione potremo completare la distribuzione installando codec, software ecc seguendo anche la nostra guida post installazione dedicata ad Ubuntu 13.10 Saucy inoltre in questo articolo vedremo alcuni suggerimenti per rendere ancora più completa e funzionale la nuova distribuzione attivando / personalizzando alcune funzionalità:

– disattivare la segnalazione d’errori del sistema in Ubuntu 13.10 Saucy

Nelle ultime release Canonical ha introdotto un nuovo sistema di notifica degli errori di sistema, questo facilita notevolmente la segnalazione a sviluppatori di eventuali bug ecc anche se molto spesso il messaggio d’errore appare anche senza un vero e proprio errore di sistema. La finestra di segnalazione errori del sistema può darci fastidio, possiamo comunque disattivarla con molta facilità digitando da terminale:

sudo gedit /etc/default/apport

e cambiamo enabled da “1” a “0” come da immagine sotto e salviamo il file.

ora non avremo più nessuna segnalazione d’errori.

– ripristinare il suono d’avvio in Ubuntu 13.10 Saucy

Attivo fino alla versione 12.04 Precise LTS, il suono d’avvio di Ubuntu può tornarci utile per indicarci che il sistema operativo è correttamente avviato.
E’ possibile ripristinare il suono d’avvio in Ubuntu 13.10 Saucy con molta facilità avviando dal Dash il tool Applicazioni d’avvio clicchiamo su aggiungi e nella finestra di dialogo che si avvia inseriamo nella sezione Nome: suono d’avvio ubuntu su Comando inseriamo quanto segue:

/usr/bin/canberra-gtk-play --id="desktop-login" --description="GNOME Login"

in commento possiamo lasciare tutto vuoto e cliccare su Aggiunti per salvare il tutto.

al riavvio avremo il suono d’avvio ripristinato.

– ripristinare Unity e Compiz come da default in Ubuntu 13.10

In Ubuntu 13.10 Saucy abbiamo come ambiente desktop Unity 7.1.x basato sul window manager Compiz. Di default in Ubuntu 13.10 avremo a disposizione solo pochissime personalizzazioni che possiamo aggiungere grazie a tool dedicati come abbiamo visto nella recente guida post installazione.
Per svariati motivi può capitare che il nostro ambiente desktop non funzioni più correttamente, con pochi comandi possiamo ripristinare l’ambiente desktop come appena installato digitando:

sudo apt-get install dconf-tools
dconf reset -f /org/compiz/
setsid unity
unity --reset-icons

al termine avremo Unity come da default.

– attivare automaticamente il NumLock in LightDM di Ubuntu 13.10 Saucy

LightDM è il display manager di Ubuntu 13.10 che ci consente di accedere a varia ambienti desktop o passare da un’utente all’altro. Di default LightDM non attiva il NumLock cosi che dovremo attivarlo ogni volta che dovremo inserire la password.
E’ possibile attivare automaticamente il NumLock in LightDM con molta facilità digitando da terminale:

sudo apt-get install numlockx
sudo gedit /etc/lightdm/lightdm.conf

e aggiungiamo

greeter-setup-script=/usr/bin/numlockx on

e salviamo.

ora avremo attivato il NumLock in LightDM.

– password utente dimentica in Ubuntu 13.10 Saucy? ecco come risolvere il problema

la password utente o amministratore è fondamentale in Ubuntu e in altre distribuzioni Linux dato che ci consente d’installare o accedere in alcune applicazioni, operare sul sistema, gestire / limitare alcuni utenti e molto altro ancora.
Può capitare di aver installato Ubuntu e non ricordarci più la password, se non vogliamo reinstallare la distribuzione possiamo utilizzare un semplice “trucchetto”.
All’avvio di Ubuntu clicchiamo un canc per visualizzare il bootloader grub e scegliamo la modalità avanzata e successivamente accediamo nella Recovery Mode (la modalità di ripristino di Ubuntu Linux).

una volta attiva la modalità di ripristino selezioniamo “root Drop to root shell prompt” apparirà una schermata con il terminale con già l’accesso da root e digitiamo

mount -rw -o remount /

e impostiamo una nuova password digitando:

passwd username

dove al posto di username dovremo inserire il nostro username nel mio caso dovrò digitare passwd lffl
una volta dato il comando basta inserire la nuova password e la conferma ed ecco la nuova password utente
non ci resta che riavviare la distribuzione digitando

reboot

in seguito vi segnaliamo alcune interessanti guide postate nei mesi scorsi su lffl:

attivar ZRam
personalizzare le ombre delle finestre di Ubuntu
correggere i probleme con Plymouth
il Cubo 3D con Ubuntu
Rimuovere Windows e mantenere solo Ubuntu nel nostro pc
installare tutte le applicazioni su un’altro pc
ripristinare i tasti per regolare la luminosità su pc portatili

altre guide le potete consultare nella nostra pagina dedicata

  • roberto mangherini

    sicuro che funzioni? a me mi chiede il chacca lo stesso

    • luca ciccotelli

      grandi! si sono inventati il mestiere di “risolvitore di captcha” da remoto! e ti pagano pure! sto testando per gioco… ogni 8 captcha “ti danno ” 0.01$, ti danno da risolvere un captcha ogni 90 secondi, quindi per fare 1 euro ci vogliono 800 captcha, che sono 20 ore filate davanti al monitor (e devi fare pure veloce se non vuoi che qualcun’altro lo risolvi al posto tuo e ti ritocca aspettare altri 90 secondi poi). Con questo posso dire che ho visto tutto…

      • telperion

        per fare 1€ a 0,01$ ce ne vogliono 1200 circa, ti conviene andare a lavorare in qualche pessima factory indiana 2-3 $ al giorno dovrebbero darteli …

    • durante il test per la guida anche a me i primi 3/4 link non ha funzionato poi ha comunicato a funzionare

  • luca ciccotelli

    era ironico il commento! 😛 cmq è una delle cose più “assurde” che ho sentito dopo “l’affitto” di una “spalla/guardia del corpo” negli fps. L’ingegno umano… 😉

    • putroppo come detto il servizio non è il massimo
      la guida comunque è indirizzata all’installazione poi se il servizio è ottimo o pessimo questo dipende dall’utente è anche vero che star li a inserire capthe per tirar su crediti a questo punto li metto nei link che scarico e sono apposto

      • luca ciccotelli

        ciao, tieni presente che in molti hanno un muletto adibito solamente “allo scaricamento” (compreso me, un vecchio duron con xubuntu, ktorrent, jdownloader e teamviewer per ricevere da remoto i file .torrent). durante il giorno quando si ha tempo (fra un cliente e l’altro) si prepare un bel file .txt con tutti i link da scaricare, la sera 30 secondi prima di chiudere bottega lo si da in pasto a jdownloader e si lascia il muletto acceso la notte a scaricare. quindi se il plugin funzionicchia si possono tornare a riutilizzare per esempio letitbilt e soci in automoatico. ciao 🙂

  • Maurizio S.

    Per chi l’ha già installata come va questa nuova versione? Per adesso sono fermo all’ultima LTS con cui mi trovo benissimo. Aspetto la prossima LTS per valutare Unity Touch perché ho intenzione di comprare un dispositivo 2 in 1 come l’ASUS Transformer Book T100.

    • Tomoms

      Allora, io l’ho installata oggi. Sono su Linux da 3 anni e anche se non sono un guru diciamo che me la cavo egregiamente. Checché ne dica la gente, e dopo aver provato varie distro ho capito che l’ideale sarebbe un mix di ubuntu debian arch ed opensuse. Uso ubuntu perché è facile da usare e questo è un pregio e poi posso comunque modificare tutto ciò che voglio. Per quanto riguarda la 13.10 ne sono rimasto sbalordito. Si può lavorare ancora sulla fluidità di unity oppure usare un altro de, ma mi si avvia in 11 secondi Su un Hd (non su ssd) e questo mi è sembrato positivo. Insomma una prima impressione buona.

      • UbuntuWillRule

        Onestamente a me questa versione lascia un po’ a desiderare, sara’ forse perche’ il mio desiderio e’ quello di passare ad Unity8 sul quale, ahime’, potremo mettere le mani solo tra un anno. Contento comunque per quanto riguarda le performance del sistema.

        • Tomoms

          Boh, di unity 7 non mi interessa molto, tanto uso cinnamon.

  • EnricoD

    Ma… Prima facevi questi articoli prima o dopo la data di uscita della Stable? (:
    Magari utenti meno informati potrebbero impazzì alla ricerca di update della distro XD
    Non è domani la fatidica data? 🙂

  • IvanBotty

    A meda un sacco di problemi !! Ma non ho a disposizione una usb o DVD per poterlo ripristinare !!! C’è un modo per farlo senza ?

  • mariorava

    dal 2007 uso ubuntu, ma devo dire che quest’ultimo file manager File 3.8.2 (ex nautilus) è inutilizzabile perchè la colonna del nome risulta illeggibile e non si può allargare xchè le altre sono bloccate! Non ho trovato soluzioni in rete, voi ne avete?
    si può eventualmente reinstallare nautilus 3.4?
    Non ho mai partecipato ai flame su Gnome, ma incomincio a nutrire seri dubbi sulla sulla loro sanità mentale

    • Stefano

      Puoi sempre installare Nemo, che è un fork di nautilus 3.4.

      In alternativa c’è Marlin dal team di Elementary: io personalmente mi sono trovato bene con lui sul mio netbook, ma le valutazioni in generale non sono tanto positive.

  • Luciano

    ubuntu 13.10 flash player è istallato ?? se si lo scarico. Nella mia 11.04 flashplayer funziona correttamente.Nelle ultime distribuzioni non sono riuscito ad istallarlo.E’ colpa del computer??(Ho W 7 in dual boot).Saluti Luciano 04-11-2013

No more articles