Il team Medibuntu ha deciso di non mantenere più i propri repository visto che tutti i pacchetti sono disponibili nei repository ufficiali Ubuntu, tranne libdvdcss che possiamo comunque installare da PPA.

Per motivi di licenza fino a pochi anni fa diverse applicazioni e librerie non venivano integrate nei repository ufficiali di Ubuntu.
Per risolvere questo problema è nato il progetto Medibuntu un repository di terze parti con il quale è possibile installare ad esempio Adobe Reader e sopratutto la libreria libdvdcss2 che ci permette la riproduzione di DVD protetti. Di recente Ubuntu ha deciso di integrare molte applicazioni nei repository ufficiali, per questo motivo il team Medibuntu ha deciso di abbandonare i propri repository.

Tutti i pacchetti presenti nei repository Medibuntu sono disponibili nelle nuove release di Ubuntu tranne per libdvdcss2 che possiamo facilmente installare tramite il pacchetto deb disponibile nei repository videolan da questa pagina.
Anche se obsoleti i repository Medibuntu continueranno ad essere attivi, logicamente non troveremo il supporto per le nuove release di Ubuntu.
In questa pagina troverete l’annuncio ufficiale sull’abbandono del repository di Medibuntu.
  • Gabriele Castagneti

    Tutto sommato non è male… Certo, KDE non è il mio DE preferito. C’è anche Mate?

    • Antonio G. Perrotti

      c’è con gnome 2, addirittura. lo sto scaricando per provarlo live, sono troppo curioso di vedere com’è.

      • con gnome 2 è la versione 1 non la 2 beta 3

        • Ivan De Felice

          Sta incuriosendo anche me,ma è semplice da usare????

          • Ivan De Felice

            Ma quando esce definitiva già si sa????? perchè se ancora in beta….

          • penso fine maggio / giugno
            comunque è già stabile io lo installata e non ho avuto alcun problema (finora)

            2012/4/25 Disqus

    • no anche se probabile che il mib rilasci i pacchetti anche per mate

  • linuxfunboy

    Se continuano così, questa Distro spaccherà di brutto

    •  Sì, sono assolutamente d’accordo.

    • quoto 😉
      da ex user mandriva non posso che esser felice di tutto questo 🙂
      spero che esca la xfce la versione 2009 e 2010 di mandriva era impressionante 🙂

  • mariano

    Credo che Mageia diventera’ una delle mie distribuzioni preferite …insieme a ubuntu fedora e debian…mi ha ben impressionato gia alla prima beta della versione 2…molto fluida e veloce davvero…forza Mageia!!!

  • mikronimo

    Non sono riuscito a capire (ho installato la beta 3) come avverrà l’avanzamento alla stabile e se esistono dei repos che portino la distro ad un comportamento rolling come openSUSE con i repos tumbleweed; è possibile installare programmi rpm di ogni tipo e se si, c’è qualche sito da cui è possibile scaricarli?

  • Ospite

    Sta incuriosendo anche me,ma è semplice da usare???? Mandriva non era affatto male

    • Alexander83

      Essendo derivata da Mandriva la risposta è si, è facile da usare! Dal pannello di controllo puoi fare praticamente di tutto… 🙂

  • Giulio

    Mandriva e’ stata la mia prima distro, sicuramente  Mageia dara’ del filo da torcere a Ubuntu secondo me, da provare!

  • farel

    spettacolosa

  • giocitta

    Io non sono riuscito a installarla né da Live-CD né da DVD. L’installazione parte, non c’è un vero e proprio plymouth, poi si ferma segnalandomi in una videata non grafica la necessità di rilanciare il sistema perché lo rende necessario la modificazione apportata (??) del driver video (N.B.: non ho toccato nulla delle impostazioni di default dell’installer, ma lo stesso accade se scelgo il safemode). A questo punto sono inutili sia la scelta offerta di togliere il CD/DVD e rilanciare, sia quella di dare l’Abort entro 30 secondi. La mia scheda video è una ATI Radeon HD5550/2GB, la scheda madre è la Asus P8P67, il processore un Itanium 7. Nei 3 dischi presenti sono installati correttamente Windows 7 e 15 diverse distribuzioni Linux (nessuna delle quali ha mai dato alcun problema). 
    Grazie in anticipo a chi vorrà darmi suggerimenti utili.

  • giocitta

    Sono infine riuscito a installare Mageia. Il problema era l’assenza del firmware radeon con la conseguente necessità di aggiungere quale opzione del kernel: radeon.modeset=0. Con questo accorgimento tutto procede normalmente, ma poi c’è un nuovo ma: Mageia usa grub-legacy, ma il mio bootloader che gestisce tutti i SO è grub2, il quale assegna alla partizione nella quale è installato Mageia un numero sbagliato. È quindi necessario correggere manualmente grub.cfg ed evitare di dare l’upgrade-grub. Verificherò ora cosa succede installando in Mageia grub2 al posto di grub-legacy. Ultima cosa: nel kernel non è attivato il supporto USB 3.0: quindi, chi come me ha un disco esterno USB 3.0 non riesce ad accedervi, È necessario ricompilare il kernel dopo il relativo aggiustamento. 
    Spero che questa nota forse eccessivamente tecnica possa essere utile a chi si imbatte nella mia stessa situazione.

  • Minato04

    Salve ragazzi, ho installato Mageia2. E’ spettacolare. Però non la so usare 🙁 Vengo da fedora, mi potete dire come si aggiorna il software e come installare i repo? Come fare il “yum update” su Mageia insomma.

    • Alexander83

      Per i repo dovresti già averli attivi di default, se non è così dai il comando urpmi.addmedia –distrib –mirrorlist ‘$MIRRORLIST’ da root e ti aggiungerà tutti i repo che ti servono!
      Il comando da dare da terminale per avviare l’aggiornamento è urpmi –auto-update.

  • Andrea73

    io ho installato la versione RC una settimana fa e poi fatto l’upgrade (versione con KDE). è la seconda volta che provo una distro che non viene dal mondo .deb (ho provato chakra ma non è stato un successo; fedora non sono mai andato oltre la fase di installazione). Mi sembra abbastanza facile da usare ma ancora ci sono cose che non ho capito. In particolare non mi è chiaro a cosa serve il lungo elenco delle voci presente nell’MCC a proposito di mirror da abilitare (mi sembra che ci siano molte ripetizioni con differenti numerazioni che proprio non capisco)…

    al momento mi restano due soli problemi da capire/risolvere:

    1) è molto lenta all’avvio (una volta avviata mi sembra invece molto veloce); credo che dipenda dai driver nvidia, che prima ha installato e poi con il passaggio da RC a finale ha disabilitato.
    2) amarok crasha ogni volta che provo ad aggiornare la libreiria

    Seppure si nota eccome la ridotta dimensione della comunità (con annessa scarsità di documentazione, specie in italiano) rispetto a quelle debian/ubunut proverò ancora per un po’ a resistere…

    • Alexander83

      Se hai dei mirror ripetuti con numerazioni differenti ti conviene cancellare tutta la lista dei repo da MCC e riaggiungerli con urpmi.addmedia –distrib –mirrorlist ‘$MIRRORLIST’.

      • Andrea1801

         ok grazie, proverò.

  • oleh_

    consigliate mageia o chakra?

  • ginetto

    ho istallato la versione kde in un netbook. è bellissima, ma quando cerco di istallare un programma, per esempio ktorrent mi chiede :”inserisci il supporto con il nome mageia2 x86_64 DVD”, chiaramente non avendo il lettore e avendolo istallato da chiiavetta come devo fare? grazie per eventuale soluzione.

    • vai nella sezione sorgenti software e togli al spunta in dvd e lascia solo i repository

      • ginetto

        grazie mille risolto.

  • ginetto

    questa distro è la migliore in assoluto, ma mi sembra che abbia un problema nel riconoscere gl’altri sistemi operativi col suo grub. ad esempio a me vede corretamente windows , vede arch ma da errore quando lo avvii, ubuntu non lo vede proprio. in internet c’e’ solo uno che tenta di risolvere questo problema ma e’ poco chiaro. sarebbe buona cosa se ci fosse una piccola guida per risolvere questo problema magari mantenendo il grub di mageia che anche esteticamente superiore al grub2 di ubuntu.

  • Francesca Volando

    Salve a tutti! ho installato Mageia 2 da poco! a parte qualche difficoltà iniziale nel riconoscere il router della connessione, che poi ho risolto trovo la versione molto elegantecon il gnome, mentre la kde non mi è mai piaciuta (ma è una questioni di gusti grafici)! Complimenti a chi ha svolto questo ottimo lavoro che spero possa proseguire sulla giusta strada!

  • Pippo

    Mint e Mageia sono molte spanne sopra le altre distro che ho provato.
    Sono un’utente Windows e parlo da uno che si avvicina a Linux e non vuole farsi del nervoso. Ubuntu, ad esempio, ha un’interfaccia che fa venire il nervoso perché brutta, poco intuitiva e funziona pure a singhiozzo. Se invece di parlare sempre di Ubuntu (qualcuno paga perché sia così, suppongo), i siti e le riviste che parlano di Linux, pronuovessero Mint e Mageia, otterrebbero molte più adozioni da parte di utenti comuni.
    Trovo Mageia molto configurabile, amichevole da usare e con molte utilità ben scelte.

  • rafanto

    Grandi cmq .. grazie di aver mantenuto questo fantastico repos fino ad oggi !!

  • Falegnamino

    Si meritano davvero la stima di tutti noi.
    Un Grazie a tutto il team di Medibuntu.

  • Marcello Tescari

    Grazie al team di medibuntu per quanto fatto finora!
    Una domanda però: i w32codecs (o w64codecs) in quale repo alternativo li si possono trovare?

  • antonio

    in quali nuove relase ad esempio?
    grazie

  • libdvdcss2 è nei repo restricted-extras anche se un po’ nascosto

    sudo apt-get install ubuntu-restricted-extras

    sudo /usr/share/doc/libdvdread4/install-css.sh

    et voilà

No more articles