App Grid è un nuovo software center per Ubuntu Linux leggero e dall’interfaccia grafica molto ben strutturata ottimo soprattutto per ambienti desktop leggeri come XFCE e LXDE.

App Grid in Ubuntu Linux
Una delle caratteristiche principali che hanno reso famoso Ubuntu è sicuramente Ubuntu Software Center applicazione open source attraverso la quale è possibile installare o rimuovere applicazioni e giochi e soprattutto effettuare ricerche, visualizzare elenchi per categorie, acquistare app, giochi, riviste, effettuare o consultare recensioni e molto altro ancora.
Purtroppo Ubuntu Software Center risulta ancora molto lento ad avviarsi e poco reattivo durante l’accesso a varie applicazioni ecc per questo motivo è nato il progetto App Grid un software center leggero e dotato di un’interfaccia grafica moderna ed intuitiva.

App Grid è un software center rilasciato con licenza proprietaria realizzato per fornire una valida alternativa ad Ubuntu Software Center; ottimo anche per distribuzioni leggere come Xubuntu e Lubuntu.
Particolarità di App Grid è la visualizzazione delle applicazioni e giochi in una modalità a “griglia” con tanto di screenshot, valutazioni e dettagli.
Con App Grid potremo effettuare ricerche mirate, grazie al supporto per Ubuntu One / Launchpad è possibile anche effettuare acquisti o installare applicazioni proprietarie non presente nei repo ufficiali funzionalità che manca ad esempio in Muon in KDE (anche se l’applicazione è proprio un front-end del software center di default in Kubuntu).

Gli sviluppatori del progetto App Grid hanno voluto confrontare la nuova applicazione con Ubuntu Software Center rilasciando alcuni dettagli della comparazione effettuata su Ubuntu in Dell Mini 9.

App Grid
Ubuntu Software Center
basato su python3 python2
tempo d’avvio home 2.7 secondi 20 secondi
avvio schermata dettagli 2.3 secondi 30 secondi
caricamento database 58 secondi 6.24 minuti
dimensioni database 36.7 MB 96.5 MB
memoria richiesta avvio  20 MB 53.6 MB
linee codice app 5900  56960 

App Grid in Ubuntu Linux

App Grid è disponibile per Ubuntu 13.04 e derivate digitando da termianale

sudo add-apt-repository -y ppa:appgrid/stable
sudo apt-get update
sudo apt-get install -y appgrid

via | webupd8
  • Chiffef

    Ottima guida
    volevo chiede è possibile da quel repo installare anche la versione beta di Chrome o serve un’altro repository
    grazie e complimenti ancora x la guida

    • Marco Pagliaro

      Si, nel repository sono disponibile anche google-chrome-beta e google-chrome-unstable.

      • quoto 😉
        attenzione a non installarlo da pacchetto dato che a me ha fatto diversi disastri 🙁

        • Krypton86

          è possibile installarla su debian testing?

  • Salvatore K85

    Forse lo sai già, su Debian c’è la versione opensource, si chiama chromium.
    Compatibile al 100% con le applicazioni di chrome ed è gia nei repositori

    • Salvatore K85

      caspita avevo saltato la riga dove lo avevi scritto.
      Scusa, cmq confermo è compatibile al 100%

    • Fabio

       Sì, peccato che sia fermo alla versione 6… 🙁

  • OneFriendDEb

    Mi rivolgo a questo forum amico. Oggi ho voluto installare debian-KDE ma …ho dimenticato la username… sissignori, ricordo la password, ma ho dimenticato la user-name. Non c’è nessun modo per recuperare la username? Altrimenti dovrei reinstallare tutto daccapo. Vi ringrazio in anticipo.

    • Fabio

      Quando sei in KDM loggati come root e poi da lì guardi tutti gli username che vuoi.
      Ciao 🙂

  • Fabio

    Ma perché dici di fare dist-upgrade? Non basta un upgrade normale?

  • Maogizio

    Ma volendo restare in ambiente open si può aggiornare chromium su squeeze ??

    • nakki

      L’unico modo che ho trovato io è quello di aggiungere a mano (come ai vecchi tempi su ubuntu) il PPA https://launchpad.net/~chromium-daily/+archive/stable mettendo i repo per lucid (se hai debian 6 squeeze).
      Altri modi non ne conosco, ma sarei felice di conoscerne altri, se esistono…

  • Marco Laudisa

    Grazie! era proprio quello che stavo cercando.
    Io ho installato prima Chromium, ma non riuscivo a sincronizzare il mio account google, mi dava sempre un messaggio di “server di sincronizzazione occupato”..con chrome, invece, lo fa tranquillamente.
    Complimenti per la rubrica dedicata a Debian, da “pivellino” penso proprio che mi farà molto comodo.

  • nakki

    Due domande: perché installarlo direttamente da pacchetto fa disastri?Tempo fa ricordo di averlo fatto su squeeze e mi si è installato senza problemi aggiungendo in automatico i repo…
    Io ora sulle due macchine in cui ho squeeze uso chromium aggiornato tramite i ppa per ubuntu e non ho mai avuto problemi…

    • faceva disastri le prime versioni dove i repo aggiunti non venivano correttamente rilevati dalla distribuzione
      ora sembra funzionare

  • Marco Persy

    la licenza è proprietaria.
    fine del divertimento..

  • UbuntuWillRule

    Provato. Si, e’ veloce l’avvio, molto di piu’ di quanto sia l’Ubuntu Software Center. Ma la realizzazione lascia veramente a desiderare. Provare per credere.
    EDIT: testato meglio. Fa veramente sboccare.
    EDIT di EDIT: Mazza oh che ciofeca, sono stato molto buono a dare il mio iniziale giudizio.

    • silvio

      provato mi sembra buono molto veloce reattivo perchè parli di ciofeca?

      • pollo

        perchè è un idiota!

  • odone

    potete dirmi se trova tutte le app?

    • overdarkm

      si trova tutte le app, che ci sono su ubuntu software center

  • Antonio G. Perrotti

    il software center è sempre una delle prime cose che disinstallo. c’è gdebi, c’è synaptic, c’è dpkg. va bene all’inizio, quando uno ancora non conosce i nomi delle applicazioni, ma dopo non te ne fai più nulla.

  • Giuseppe Iovino

    non è disponibile per la 12.04 LTS

  • carlo coppa

    E’ un buon prodotto, peccato che sembra sia proprietario. Comunque fa quel che deve in modo semplice è intuitivo, ottimo su un netbook, detto questo i paragoni con USC mi sembrano insensati, in quanto software center fa molte più cose funzionando sia da gestore pacchetti sia come store. Per installare le applicazioni in Ubuntu non serve più UCS basta installarle dalla dash con n clic.
    Ogni volta sento paragoni con Synaptc, ma possibile non si riesca a capire la differenza tra un gestore pacchetti quale è Synaptic e uno store che funge anche da gestore pacchetti quale è USC ? E a meno che si stia utilizzando una macchina con pochi giga di disco a disposizione e ne dubito,non c’è un motivo per cui un utente debba disinstallare USC che precluderebbe anche la possibilità di installare le applicazioni direttamente dalla dash, si può semplicemente non usarla e chissà mai che un giorno può tornare utile,magari per comprare un’applicazione o un gioco a pagamento che da synaptic non è possibile installare.

  • Massimo

    Ha un solo difetto: manca una barra di avanzamento istallazione applicazioni.

No more articles