Se vogliamo mantenere la nostra privacy durante le ricerche in internet possiamo utilizzare DuckDuckGo motore di ricerca, basato su Ubuntu Linux, che non registra alcun dato sensibile, ecco come impostarlo di default in Firefox e Chrome.

DuckDuckGo
A causa dello scandalo causato dal controverso programma “Prism” molti utenti sono alla ricerca di software e servizi web in grado di garantire la propria privacy. Tra i motori di ricerca che hanno avuto un vero e proprio boom grazie a Prism è DuckDuckGo il quale è in grado di garantire la privacy dell’utente non salvando informazioni sulle ricerche. Proprio in questi giorni il fondatore di DuckDuckGo ha parlato di questo boom di ricerche in questi giorni spiegando che le persone stanno cercando valide alternative ai vari servizi web più diffusi i quali si sono rivelati essere degli obbiettivi principali per le attività spionistiche dei governi. Attualmente solo Linux Mint utilizza DuckDuckGo come motore di ricerca predefinito, è possibile comunque impostarlo anche in altre distribuzioni con molta facilità.

Per impostare DuckDuckGo come motore di ricerca di default in Mozilla Firefox basta semplicemente installare l’add-on ufficiale il quale aggiunge aggiunge anche il motore di ricerca predefinito nel browser, inoltre aggiunge DuckDuckGo nelle instant answers di Google/Bing oltre a permettere l’accesso veloce ai !bang tags di DuckDuckGo.
Per impostare DuckDuckGo come motore di ricerca di default in Google Chrome e Chromium basta aggiungere l’estensione ufficiale da Chrome Web Store la quale aggiunge le instant answers del servizio alle ricerche di Google/Bing oltre ad aggiungere il motore di ricerca nella toolbar del browser.

Home DuckDuckGo 

  • ok, ma questo è solo il motore di ricerca, google offre anche tanti altri servizi… per esempio mi segnaleresti una mail grauita, privata e sicura, che supporti imap?

    più che il datagate se c’è un buon motivo per allontanarsi da google sono tutti quegli annunci basati sulla cronologia, sulle mail e sugli amici

    • Zekol

      Ho cercato per mesi e mesi un’email gratuita che rispettasse la privacy, ma è veramente molto difficile trovarne una perfetta. Alla fine ho deciso che forse la migliore è quella di Autistici/Inventati, ma l’iscrizione non è automatica:
      http://www.autistici.org/it/services/mail.html

      Non sembra malvagio anche mailoo.org ma spesso le iscrizioni sono bloccate.
      Il top rimane Tormail, ma essendo dietro Tor la connessione è lenta.

    • hermes14

      Prova su autistici.org, lo uso da molti anni e mi trovo benissimo.

      • Guest

        ci si può iscrivere chiunque?

      • può iscriversi chiunque o c’è un criterio di selezione?

        • hermes14

          Sì, può iscriversi chiunque. L’attivazione comunque non è immediata.

    • loki

      Vuoi un consiglio? Affitta (da solo o con dei tuoi amici) un server + dominio da qualche parte e sbattici sopra tutto ciò di cui avrai bisogno, da server mail, owncloud, disapora, ecc

  • Antonio Chiurla

    Da titolo non riuscivo a comprendere, chiaramente non è il browser di default ma il motore di ricerca.
    Articolo interessante, grazie!

  • g cong

    è già da un pò che lo sto usando come motore di ricerca in tutti i miei browsers e mi trovo molto bene

    • Enrico Rossignolo

      Quindi la qualità delle ricerche è paragonabile a quella di Google?
      Cioè leggermente inferiore? 😀

      • Zekol

        Lo uso anch’io da un anno e non tornerei mai indietro. Google come qualità dei risultati resta imbattibile per forza di cose, ma DDG lo trovo comunque soddisfacente.

  • fabio crivaro

    mi controllanno e’ meglio che mi nascondo sotto un sasso e mi maschero da zorro -.- davvero ma quante paranoie vi fate????

    • non sono totalmente d’accordo… certo, soprattutto ora con lo scandalo datagate molti si sono fatti prendere dalla febbre della privacy, tuttavia, almeno personalmente credo che vi siano delle ragioni reali per proteggere la privacy, per esempio NON POSSO ASSOLUTAMENTE TOLLERARE che google usi i MIEI dati, i MIEI interessi, la MIA vita per generare denaro… e anche tanto. Oltre al fatto che quando navigo su un sito X alle volte vedo un annuncio dettato dal fatto che magari un dato giorno ho scritto una mail ad una tale persona

      Probabilmente le contromisure non servono a nulla e di certo non è che a causa di quelle quattro persone che adottano quelle in questo sito http://fixtracking.com/ che google smetterà di farlo… ma noi siamo utenti linux e siamo avvezzi a questo genere di scelte di campo, sperando in un futuro in cui cambi qualcosa xD

  • Effettivamente il titolo dell’articolo mi sembrava strano.

    Forse è meglio correggerlo visto che si parla d’impostare un motore di ricerca, non un browser di per sé.

  • Gion Sina

    Manca qualcosa al titolo che dovrebbe essere “Impostare DuckDuckGo come browser di default nei motori di ricerca Mozilla Firefox e Google Chrome”

  • gustavospammo

    Però google paga a firefox soldi tutte le volte che lo uso. Senza questi soldi mozilla chiuderebbe. Quando non mi interessa giro sul mondo normale. Quando voglio fare il paranoico uso liberté linux.

  • Ti correggo Roberto, anche Chakra utilizza di default DuckDuckGo.

    Comunque è un progetto dal grosso potenziale, dovrebbero rivisitare l’interfaccia a parer mio, guardate qua che concept della madonna: http://browse.deviantart.com/art/DuckDuckGo-Concept-Web-Page-259015379

  • RobertoTrynight

    Ma non è che Google fa lo stesso sporco lavoro su Android?

    • fabio crivaro

      comprati un iphone o un windowsphone o un cellulare anni 90nta non quel cattivone di android che ti da’ un os perfetto in evolizione e quasi a costo 0 perche’ potrebbero spiare i tuoi clik…paranoia power up x100…

      • RobertoTrynight

        E’ semplicemente un osservazione, non sono un pro apple o un anti-google/android. E’ solo per fare un quadro della situazione di quanto Google realmente venda i nostri dati.

No more articles