Già da alcuni anni è presente di default Plymouth uno splash screen che oltre a velocizzare l’avvio del sistema lo rende anche più elegante tramite un’animazione personalizzabile.
Sviluppato dal team Fedora, Plymouth in questi anni ha subito diverse migliorie sia nell’integrazione su driver proprietari Nvidia e AMD che nella gestione della risoluzione preferita e molto altro ancora.
Può succedere che durante un’aggiornamento del kernel o driver proprietario al riavvio il Plymouth non si veda più trovandoci una brutta animazione a bassa risoluzione o peggio ancora ci troviamo lo schermo nero.

Ubuntu e Plymouth

Per risolvere il problema su Ubuntu, Debian e derivate come Linux Mint, Kubuntu ecc basta riconfigurare Plymouth per farlo basta digitare da terminale:

sudo update-alternatives --config default.plymouth
e scegliamo l’opzione 0 ossia la modalità automatica.

al termine sempre da terminale digitiamo:

sudo update-initramfs -u 
E riavviamo e se tutto corretto dovremo riavere il nostro Plymouth perfettamente visibile se non è cosi per prima cosa controlliamo di aver installato il pacchetto plymouth-x11 per farlo digitiamo:
sudo apt-get install plymouth-x11 

e successivamente sempre da terminale pigiamo:

sudo -s
echo FRAMEBUFFER=y >>/etc/initramfs-tools/conf.d/splash
update-initramfs -u
exit

riavviamo ed ecco il nostro Plymouth sistemato.

Se non si avvia ma in una risoluzione troppo bassa basta consultare questa nostra precedente guida.

No more articles