Con la crisi molte aziende ed enti pubblici stanno abbandonando il sistema operativo di Microsoft e la propria suite per l’ufficio per passare a Linux e LibreOffice.
Questo porta dei grossi problemi a Microsoft la quale inoltre è accusata di aver corrotto alcuni funzionari per vincere alcuni appalti di fornitura di software presso alcune pubbliche amministrazioni alcune di queste anche italiane.
E’ si la “povera” Microsoft è stata accusata di corruzione, la conferma arriva dal arriva Wall Street Journal che ha parlato di un’indagine partita nei mesi scorsi dagli stati uniti ed arrivata in altri paesi come la Cina (fresca di contratto con Canonical) e anche l’Italia.
A quanto pare alcuni responsabili locali di Microsoft inviavano dei generosi “regali” ad alcuni consulenti nel tentativo di assicurarsi contratti governativi che stipulavano l’uso di Microsoft Windows e Microsoft Office nei vai pc.
Alcuni dipendenti italiani di Microsoft (di cui il WSJ non ha fornito il nome) avrebbero offerti viaggi e ingenti regali pur di ottenere appalti governativi.
Microsoft ha subito risposto al Wall Street Journal segnalando che accuse del genere arrivano da ogni parte del mondo a causa della grande estensione dell’azienda multinazionale che attualmente lavora in ben 112 nazioni, con oltre 98 mila dipendenti e 640 mila business partner.
Inoltre Microsoft ha indicato che attualmente spendere già circa 2 milioni di dollari all’anno in ogni singolo paese per garantire la piena rispondenza alle policy aziendali spiegando inoltre di aver già effettuato degli approfondimenti sui casi citati dal Wall Street Journal.

Pensare che fino pochi giorni fa Microsoft aveva “inventato” statistiche per sfavorire l’uso del software libero da parte del comune di Monaco di Baviera poi accuratamente smentite dal comune stesso.
Come possiamo vedere lo stra-dominio Microsoft non fa parte solo di scelte aziendali dato che c’è gente che guadagna grosse cifre proponendo software proprietario.
Sarà anche per questo motivo che molto enti pubblici usano ancora software proprietati, forse in questo caso ci vorrebbe anche qui un bel apri scatole…

[via]

  • Max Deliquio

    Carino ma preferisco avere 2 pagine separate

    • secondo me torna utile quando segui spesso tutte e 2 al posto di mantenere 2 schede qui con una fai

  • Smart

    Ciao appena scaricato.,,,, c’è anche twitter 🙂

    • su chrome non è presente twitter te l’hai installato su firefox?

  • Angy

    Lo conoscevo già e lo sto usando.. a me piace molto… Non sapevo di twitter

    • non è male
      almeno cosi si evita di avere più schede aperte nel browser

  • Googlenet

    E’ stata rilasciato un nuovo Plugin GOOCE+ che integra non solo Facebook ma anche Twitter in Google Plus.

    Sia GOOCE che GOOCE+ sono stati validati direttamente da CROME e sto stati inseriti direttamente nello stesso Web Store di Crome:

    https://chrome.google.com/webstore/search?q=cmipservice

    nei prossimi giorni altre novotà interessanti

  • Valentina Tatè Gazzara
    • grazie 1000 per la segnalazione
      domani preparo un’articolo indicando i nuovi aggiornamenti

  • Aramis Amantini

    da ububtu usando chromium non funziona… di tweetter mostra non si capisce cosa… facebook chiede di usare il tuo account fb ma poi non mostra lo stream di fb… mentre linkedin mi da questo errore :Simple-LinkedIn: library not compatible with installed PECL OAuth extension. Please disable this extension to use the Simple-LinkedIn library.

  • Roby

    Mio dio quanto amo leggere queste notizie!

  • Salvatore Colombo

    ma non sono tangenti… sono “generosi regali”… Italia DOCET!

  • Malta

    Perché a fine articolo prima si dichiara che già pochi giorni prima Microsoft era stata accusata erroneamente (dato che in seguito il comune di Monaco di Baviera ha smentito) e in seguito si torna a puntare il dito? Non ci si potrebbe limitare a riportare la notizia seriamente invece di aggiungere commenti da fan boys ovunque? (e poi insultiamo gli utenti Apple… *siamo* davvero coerenti)

    • abral

      In realtà il comune di Monaco ha smentito una bufala inventata da Microsoft. Ma l’hai letto l’articolo?

  • varennikov

    Dubito che esista appalto che si possa vincere senza mazzette (in Italia e nel mondo). Detto questo, l’unica soluzione è una legge dello Stato che imponga l’adozione di software libero e formati liberi nella pubblica amministrazione e scuole (ad esempio Trisquel, o altri sistemi operativi liberi sviluppati dalle istituzioni italiane).

  • asd

    beh scoperta l’acqua calda, windows e’ sempre e solo andato avanti a furia di marketing, visto che tecnicamente le ha sempre prese da tutti, amiga atari mac linux os2, tranne in una piccolissima finestra in cui NT sembrava conquistare il mondo.

    e le tangenti sono solo una strategia di marketing illegale 🙂

  • darkham

    Si, ma queste notizie dovrebbero trovare spazio non solo nelle risorse online di settore, ma durante il TG ad ora di pranzo mentre la segretaria media commenta della gente che si ostina a mandare odt via e-mail…

  • Brado

    Ti pare che, laddove si parla di corruzione possano mancare gli italiani?

No more articles