Gnome 3.8 - gestione notifiche

Il nuovo Gnome Shell 3.6 ha portato alcune novità alle notifiche dal nuovo look con icone più grandi alla migliore integrazione delle notifiche con le applicazioni.
Difatti dalla notifica possiamo anche operare sull’applicazione ad esempio gestendo il player audio, rispondere ad un messaggio di chat ecc.
Gnome 3.8 introdurrà altre interessanti migliorie alle notifiche tra queste la possibilità di filtrarle.
Con il nuovo Gnome 3.8 dalle impostazioni di sistema (Gnome Control Center) potremo operare sulle notifiche scegliendo quali vogliamo visualizzare.
Avremo difatti la nuova sezione dedicate alle preferenze delle notifiche da li potremo attivare o meno le notifiche per applicazione, potremo ad esempio avere la notifica solo delle email di Evolution o del nostro player audio. Inoltre potremo attivare o meno le notifiche non solo sul nostro desktop ma anche sulla Lock Screen.

Gnome 3.8 - personalizzazione notifiche per ogni applicazione

Per ogni applicazione potremo anche gestirne la visualizzazione attraverso una nuova finestra di dialogo dedicata, potremo ad esempio disattivare i dettagli della notifica o disattivarne solo le notifiche nel blocco schermo ecc.
Con la gestione delle notifiche finalmente arrivano le prime opzioni su personalizzare alcune funzionalità dell’ambiente desktop.
Per maggiori informazioni sulla nuova gestione delle notifiche in Gnome 3.8 basta collegarci alla pagina dedicata nel portale Gnome.

  • Davide Depau

    Hanno nuovamente cambiato il control center?? Ma che scelgano un mockup e che lo tengano per un po’, hanno rotto le scatole…

    • il control center verrà migliorato con una nuova interfaccia grafica più adatta a gnome

      • Davide Depau

        Sì, ma non possono cambiare ogni anno! Ci sono distro che si basano su Gnome, come Ubuntu, che modificano il software per integrarsi meglio, e non possono cambiare tutto così di frequente… Capisco la riorganizzazione dell’overlay: è carina, più comoda… Ma il control center… se metto quella cosa la nel mio netbook mi escono le barre di scorrimento!
        E poi, prima copiano da Apple, e ora da Windows 8? Il vecchio (per carità era molto carino) era identico alle impostazioni di Mac OS X, mentre il nuovo è identico al pannello di controllo di Windows 8 (quello Metro)…
        Un po’ di fantasia no?

        • Alex L.

          Hai perfettamente ragione, una volta le innovazioni nascevano in Linux e venivano copiate da Apple e Microsoft, adesso si ha la tendenza ad imitarle nelle scelte a mio avviso sbagliate, bah…

          • Davide Depau

            Cioè? Cosa è stato copiato da Apple e Microsoft che mi son perso???

          • Alex L.

            Una marea di cose, lo sai che la dockbar tanto decantata in OS X è nata su una distro Linux? Sia in versione 2D che nella successiva 3D. Per dirne qualcuna più recente, in KDE è nata la funzione che ridimensiona le finestre spostandole sugli angoli o i lati dello schermo, poi è arrivata anche in Windows 7, così come il tasto per mostrare il desktop. Ora Windows 8 si integrerà con l’account Live, cosa che è già possibile su KDE o GNOME con diversi tipi di account ad esempio Google.

          • Davide Depau

            No! Non ci posso credere! In che distro è nata?? È per caso Cairo-Dock la prima dock? Questa la rinfaccio al mio prof di arte, che quando gli ho fatto vedere Unity mi ha detto che era copiata da Mac, ma in realtà è completamente diversa…
            Comunque il team di Unity invece ha una buona fantasia: le preview non le aveva ancora inventate nessuno…
            Quello del ridimensionamento è vero, su Windows XP non si può fare… sono abituato con Compiz e mi sono sorpreso parecchie volte a disporre le finestre una accanto all’altra su WinXP…
            Per l’integrazione con Live (che, secondo me, è per i virus come una pozzanghera per le zanzare…), io direi che è copiata da Chromium OS: è l’unico che appena lo installi ti sincronizza tutto quanto. KDE ha l’integrazione con OpenDesktop che, sinceramente non ho capito a cosa serve, mentre GNOME si integra solo dal punto di vista della comunicazione: account online serve per attivare su Empathy la chat per alcuni servizi e per Contatti per sincronizzarli con GMail…
            Ancora una volta l’unico che si sincronizza è Ubuntu: oltre alla funzionalità di GNOME, permette di sincronizzare i file e le note, permette di acquistare musica (sempre che la trovi…), permette di sincronizzare l’elenco dei programmi e su Quantal permette di accedere ai dati remoti dalla Dash…

          • le preview ci sono di default su gnome basta premere spazio su ogni file su kde ci sono dal 2008 le preview in dolphin che permettono la riproduzione di file ecc
            se in unity trovo la possibilità di configurare email chat ecc è grazie ad online account
            sviluppata da gnome non canonical
            la sincronizzazione delle cartelle ecc è stata copiata da dropbox l’integrazione di opendesktop su kde ti permette di installare temi icone ecc con un click senza avviare nessun browser copiare file ecc
            ubuntu in questo rimane ancora indietro anni se non secoli dato che per installare un tema devi scaricarlo e copiarlo dentro a cartelle nascoste funzione non semplice per nuovi utenti

          • Davide Depau

            Scusami non lo faccio più… -.-”

            Non contraddirmi così tanto… 😀
            Però le webapps esistono solo su Fogger………… vero?
            Comunque hai ragione: KDE è molto più semplice, e se non fosse esistito GNOME neanche Unity sarebbe esistito… Nonostante io non riesca a rinunciare alle comodità di Unity, devo ammettere che non è completo. Unity è molto più complicato, lento, instabile e incompleto.

          • le webapps diciamo che son nate dal successo delle applicazioni di chrome con crome/chromium puoi già avere le applicazioni web senza installare alcuna applicazione basta andare in strimenti crea scorciatoie dell’applcazione e ti fa il collegamento nel deskop e menu
            canonical ha preso le applicazioni web e ne ha aggiunto l’integrazione con unity dal memenu alle notifiche ecc
            oltre ad essere gestite da online apps
            non è male a mio parere

          • Davide Depau

            Dovrebbero migliorarlo: ad esempio, il global menu su Google Drive, le notifiche dei social network in tempo reale, e non solo quando è aperto il browser, una finestra separata, come le webapps di chromium, e non con le schede in alto che sono orribili… e dovrebbero essere gestibili da “online accounts”…

          • Davide Depau

            Anche se questo post non è il più adatto, cosa ne pensi invece dell’integrazione con Amazon? Io l’ho usata per comprare un libro, ma non voglio che ogni volta che scrivo “devede” o “brasero” Amazon sappia che mi sto facendo un DVD…

            Edit: ora che mi è venuto in mente, pensa un po’ a chi si installa la lens per i video per adulti…

          • i lens sono tutti utili l’importante a mio avviso è dare all’utente la scelta di utilizzarli o meno
            l’errore di canonical è quello di averlo inserito di default, se lo avesse inserito nei repo ufficiali e basta
            e lasciato scegliere all’utente se volerlo o meno avrebbe evitato tante polemiche

          • Davide Depau

            Beh, avrebbero almeno dovuto fare un tool come quello del mockup che hai postato tempo fa, dove c’era il pannello di impostazioni “Dash”… Ora canonical ti sta dicendo “o tutto o niente”. Invece avrebbero dovuto mettere la possibilità di scegliere cosa togliere…

          • lo so ma purtroppo non è cosi
            il tool unsettings sta lavorando per aggiungere la possibilità di attivare o disattivare i lens
            vedremo a novembre quando uscirà la nuova versione di unsettings come saranno integrati questi tools

          • Davide Depau

            Esiste anche lens-toggle, ma richiede i permessi di root, e le disattiva per tutti gli utenti… insomma, fai prima a disinstallarle…
            @facebook-1720342900:disqus ho visto, quando usavo KDE, questo Akonadi, ma non ho mai capito a cosa serve, e non ho nemmeno indagato…

            Dei demoni di KDE conosco solo Nepomuk, quello di indicizzazione…

          • Alex L.

            Non ricordo il nome di quella distribuzione (non era uno dei colossi come Debian ecc comunque). Per quanto riguarda il Social Desktop, esso non ha niente a che fare con l’integrazione di account personali. Per quello c’è Akonadi, ti consiglio di provarlo, è un passo in avanti rispetto all’integrazione di GNOME 😉

No more articles