Per molti utenti uno dei principali problemi del perché Linux non riesca a competere con gli altri SO di Microsoft e Apple e prendersi una buona fetta di mercato è la mancanza di applicazioni proprietarie.
Finalmente qualcosa in questi mesi si sta muovendo difatti Corel la famosa azienda canadese sviluppatrice di molti software ha rilasciato la versione di Corel AfterShot Pro anche per Linux.
Corel AfterShot Pro è un software con il quale possiamo organizzare le nostre foto e ritoccarle con molta facilità. Supporta i più diffusi formati di immagini compreso RAW e  permette di elaborare le nostre immagini con molti utili strumenti di regolazione e ritocco. Corel AfterShot Pro permette di effettuare ricerche mirate sulle nostre immagini attraverso i metadati il tutto come sempre velocemente e facilmente.

AfterShot Pro permette una facile installazione su Linux grazie ai pacchetti per Ubuntu, Debian e Fedora sia per 32 che 64 bit.

Per maggiori informazioni su Corel AfterShot Pro basta consultare la pagina dedicata dal sito Corel accessibile da questo link.
Speriamo che con l’arrivo di Corel su Linux arrivino anche altri software proprietari i quali porteranno molti benefici a tutta la comunità Linux.
  • Saro Newland

    con i software proprietari arriveranno i software a pagamento, e arriveranno i software center “alternativi” con tutto gratis, trovandoci nella medesima situazione di windows e apple. La filosofia linux finirà così.

    • Ilgard

      Dipende da quanto sia professionale il software:la filosofia di Linux non è “vogliamo tutto gratis” ma “vogliamo che tutto sia open-source” e la cosa è diversa.Un software non professionale è più che giusto che sia gratis,ma un software molto professionale che richiede un grosso team di sviluppatori mi pare corretto che venga pagato.Il programma non professionale può far comodo a chiunque per qualcosina,il programma professionale serve a pochi che lo usano per lavoro,quindi non vedo quale sia il problema del fatto che sia a pagamento.

    • arriveranno per ubuntu dove la filosofia open è morta già da un bel po

  • Fiodor

    Speriamo anche che quelli di GIMP si diano una svegliata…

    ma la versione stabile 2.8 quando esce ?

    ciao.

    • Vaillant

      speriamo, ma non facciamo paragoni tra Adobe (azienda che campa con vendite di prodotti a prezzi abbastanza alti) e Gimp (software libero che campa di donazioni).

      • Vaillant

        scusate, volevo scrivere Corel

        • Fiodor

          Si, hai ragione. Io mi riferivo più che altro alla versione di GIMP 2.8 che ormai si fa attendere da troppo tempo.
          Ciao.

      • la cosa che spero di mai vedere è trovarmi in rete crack per linux…

    • dovrebbe arrivare in questi mesi

  • Aiur

    Sono d’accordo con Saro Newland cosi la filosofia linux si va a farsi benedire

  • Poetagrigio

    è impressionante, non so se di plagio si possa parlare (ne se le 2 società siano collegate) ma questo software è identico spiccicato a Bible programma che uso per la gestione dei raw, ma uguale veramente in ogni singolo dettaglio

    • Poetagrigio

      come non detto… ho controllato ed è proprio lo stesso software. Bible ha annucciato il rilascio dell’ultima versione 5.2 e il passaggio a corel.

    • Info

      Non è plagio!

      semplicemente Corel ha comprato BibbleLabs.

      Quindi nessun sw software “nuovo” sotto linux…

      http://www.dpreview.com/news/2012/01/10/CorelAfterShotPro

No more articles