Vi presentiamo il nuovo progetto denominato Feednix ossia un leggero client Feedly accessibile da terminale Linux

Feednix
Feedly è uno dei più conosciuti ed utilizzati reader di feed online, accessibile da browser pc oppure da device mobili grazie anche alle varie applicazioni dedicate. Gli sviluppatori di Feedly, hanno introdotto notevoli migliorie e personalizzazioni varie che ci consentono di consultare velocemente le news dai nostri siti web proferiti. Per noi user Linux è possibile accedere e consultare le news da Feedly direttamente da terminale Linux grazie al nuovo software denominato Feednix.

Feednix è un client di Feedly con il quale potremo consultare tutte le news dei nostri siti web preferiti direttamente da terminale Linux. Il software si basa su w3m / ncurses tool che ci consentono di avere un’ottima navigazione e lettura delle news anche da terminale Linux con tanto di accesso alle varie categorie.

Il progetto Feednix ci consente di poter accedere a Feedly anche in pc datati oppure da server o da remoto via SSH, il progetto è ancora in fase di sviluppo e potrebbe includere anche nuove feature nei prossimi aggiornamenti.

Feednix

– Installare Feednix

Feednix è un progetto ancora in fase di sviluppo, attualmente è disponibile solo per Arch Linux e derivate attraverso AUR, prossimamente arriveranno anche i pacchetti deb / rpm per installare facilmente l’applicazione in Ubuntu, Debian, Fedora ecc.

Utilizzare Feednix è molto semplice, basta digitare feednix da terminale e inserire username / email e password, dopo alcuni secondi potremo già consultare le varie news dal nostro terminale Linux.

Home Feednix | Feedly

  • IlPesceParla

    Grandiosa la libertà con cui si possono installare Nmila desktop per Linux, però se si lavorasse meglio sul riconoscimento hardware e dei dispositivi plug and play, la migrazione a Linux sarebbe più facile per la gente, anche se ad attendere i nuovi utenti ci fosse un solo e unico Desktop Environment.

    • Ilgard

      I problemi hardware sono solo in parte colpa di Linux: se una certa società fa driver da cani è colpa loro.
      Anche se Linux dovrebbe concentrare maggiori sforzi sul consumo energetico.

  • roberto mangherini

    domanda, ma per il pangolino preciso non fanno proprio niente? cavolo alla faccia del supporto di 5 anni, ma gnome è ancora al 3.4 ed è instabile più che mai…

    • tomberry

      Fortuna che sul pangolino c’è xfce, con il quale puoi impostare la stessa interfaccia come con gnome2

    • Ilgard

      Il supporto dei 5 anni è di Canonical, gli altri sono tenuti a fare come vogliono.

  • Io sul mio notebook ho reinstallato Ubuntu 10.10 con i repository old e devo dire che il vecchio Gnome 2.32 è insostituibile, mi emoziona accendere il computer e ritornare al mio desktop preferito, queste alla fine sono imitazioni non uguali al 100% ancora in via di sviluppo e non di consolidata stabilità.

    • Sortospino

      ubuntu 10.04 il miglior ubuntu di sempre. 😀 (ma solo per la stabilità, 10.10 e 11.04 stupendi)

  • Angelo Giovanni Giudice

    Più che “Gnome Shell Fallback” o “Gnome Classic” io l o chiamerei “Gnome Shell Desktop” Perché finalmente ritorna funzionale come un desktop piuttosto che quella sessione tutta di Attività…
    Le Barre saranno modificabili col Clic+ tasto destro?

    • Angelo Giovanni Giudice

      CMQ Notate che non è visibile la barra dei menu! Credo che si mostrerà come su Gnome Shell normale, ovvero cliccando in alto nell’icona del programma (vedi in foto “Files”). Ora bisogna vedere quanto sarà leggera questa sessione. Ho paura che non cambierà nulla dalla gnome shell normale…

      • In Nautilus il menu è stato nascosto in stile elementary (c’è l’ingranaggio sulla destra), o se preferisci in stile Dolphin.
        Riguardo alla pesantezza, potrebbe consumare anche qualcosina in più di Gnome Shell per via del Moneky Patching (cioè, le estensioni modificano GS al volo) che aggiunge diversi elementi, a cominciare dal secondo pannello…

        • Angelo Giovanni Giudice

          Il menù posto nell’ingranaggio in Nautilus lo so (il mio era un’esempio) Ma cosa ci fa quell’icona Nautilus in alto nella barra, non dovrebbe stare solo in basso??? O.o intendevo questo io. Poi ancora non si vede il “mostra desktop”. Se a livello di pesantezza o consumo ram è come dici tu, ma che modalità fallback hanno fatto?

          • Quello lo chiamano Application Menu, e serve per avere parte dei controlli delle finestre (come la possibilità di chiudere il programma) da lì. Effettivamente è un residuo di Gnome Shell “pura”.
            In realtà non è proprio una modalità fallback. È esattamente come Gnome Shell, con tutti i pro (l’unico che mi viene in mente è l’uso di fogli di stile per i temi) e contro (consumo, obbligo di accelerazione grafica).
            In pratica non è una Fallback mode, è un insieme di estensioni per Gnome Shell. Nè più, ne meno. È come se andassi sul sito delle estensioni e le scaricassi a parte. È una schifezza totale. Non personalizzabile facilmente (con alt + click destro) e in parte sprecarisorse intuilmente.
            In pratica se la chiamano Fallback riceveranno critiche a iosa, perchè di fallback non ha niente.

          • Angelo Giovanni Giudice

            Quoto

  • Pierpaolo BARNABA

    Ciao Roberto, complimenti per il tuo blog ormai punto di riferimento per i Linuxiani!!!
    Tornando all’articolo……a me sembra Cinnamon!!!

    • si anche se a mio avviso cinnamon offre molto di+

  • lino

    per me gnome 2 resta la miglio interfaccia di smpre

  • Guest

    Ciao ferramroberto, ho letto in giro che tu usi Arch…sai per caso come fare per poter accedere a Gnome Classic su Gnome 3.8?? Non riesco a trovare nessuna indicazione in giro….grazie…=)