Feem è un’utile applicazione multi-piattaforma che ci consente di trasferire velocemente file ed intere directory da pc ad Android e viceversa con un click.

Feem in Ubuntu Linux
Le recenti distribuzioni Linux vengono normalmente rilasciate con incluso il supporto per MTP, protocollo che ci consente di collegare un device mobile come Android al nostro pc via USB senza per trasferire, sincronizzare facilmente file e directory. In alternativa possiamo collegare il nostro dispositivo mobile attraverso la connessione Wireless utilizzando alcune applicazioni dedicate come ad esempio AirDroidSuperBeam, Dukto ecc oppure Feem.
Feed è un’interessante applicazione multi-piattaforma che ci consente di trasferire facilmente file e directory da pc a device mobile Androd, Windows Phone o Apple iOS con estrema facilità oltre a disporre di svariate funzionalità.

Grazie a Feem potremo trasferire facilmente file e cartella da smartphone o tablet Android, iPhone/iPad, o device con Windows Phone in pc Linux, Windows e Mac il tutto attraverso una semplice e molto intuitiva applicazione. Feed ci consente di chattare con device collegati nella nostra rete Wifi (esempio possiamo chattare con fratelli, fidanzate ecc in stanze diverse ecc possiamo inoltre trasferire file e directory su più device  contemporaneamente.

Per installare Feem in Ubuntu o altre distribuzioni Linux, basta scaricare l’applicazione per 32 o 64 bit da questa pagina, estrarre il file zip e da terminale avviar il file install_feem.run in alternativa possiamo avviare l’applicazione senza installarla semplicemente cliccando sul file binario Feem che troviamo nella cartella binaries.

Ricordo che Feem è disponibile anche per Microsoft Windows e Mac, oltre a device mobili Android, Windows Phone e Apple iOS applicazioni che possiamo installare collegandoci al sito ufficiale del progetto.

Home Feem

Per sostenere lo staff nella creazione di nuovi contenuti
Dona in Bitcoin 1EerWf67XJXj8JGzGtyRruUavkAMstKxTt
  • MrStallman .

    Finalmente un’applicazione di questo tipo, che dovrebbe essere preinstallata di default su tutti i sistemi operativi.

    • LS

      Gia’….
      peccato che ‘sta applicazione sia una di quelle da EVITARE accuratamente se non addirittura da BANDIRE !
      Guardate un po’ i permessi che richiede la versione free !

      E purtroppo Dukto , applicazione opensource, NON sia piu’ disponibile per android :
      cfr

      Dukto for Android not available -> http://www.msec.it/blog/?p=687

      Post on 6 marzo 2014 by Emanuele

      Dukto for Android is coming… -> http://www.msec.it/blog/?p=693
      Post on 24 marzo 2014 by Emanuele

      Confidiamo in Emanuele 😉

  • sanji

    Tutte ste app per passare i dati con Android… Ma l’FTP vi fa proprio schifo?

    • Carlo

      che c’entra l’FTP. Una cosa è avere dei dati sul server, una cosa è averli in locale.

      • LS

        No se fuori strada , Carlo
        Su android puoi facilmente installare un’applicazione che ti fa da server FTP in LOCALE nella tua rete LAN e connetterti dal pc (qualunque S.O. ) per prelevare il file che ti interessa.

        • MoMy

          Quindi devi installare un app per fruire di un server FTP?
          Scusami, non siamo sempre lì?

          • LS

            Si devi installare un’app ma ci sono app e app …
            Ma, nella fattispecie ci sono anche server ftp opensource o che richiedono permessi strettamente connessi al servizio che tu chiedi che faccia: leggere e scrivere files dal tuo telefono, connessioni di rete.
            Ben diversa e’ un’app che dice di fare la condivisione di files ma poi legge il numero del tuo telefono, le tue telefonate, fare acquisti (piu’ o meno volontariamente? dipende dalla app stessa: c’e’ chi si e’ trovato abbonato a servizi via sms a pagamento e non richiesti solo per aver toccato lo schermo in un punto sbaglaito per errore …)

          • MoMy

            Capisciuto. :p

    • LS

      Secondo me e che “loro” ( e tutti quelli che sono coinvolti a vario titolo si sentano citati 😉 ), fanno apps per qualunque cosa anche la piu’ stupida richiedendo permessi del tutto non inerenti alla funzionalità richiesta.
      Se cominciassimo a NON installarle più tali applicazioni, leggendo bene i permessi prima di installarle, anzi se le BOICOTTASSIMO davvero, si estinguerebbero.

No more articles