Facebook Graph Search

Mark Zuckerberg ha recentemente annunciato l’arrivo del nuovo Facebook Graph Search la nuova funzionalità in grado di effettuare ricerche mirate all’interno del famoso Social Network.
Facebook Graph Search è un vero e proprio motore di ricerca in grado di effettuare ricerche mirate, potremo ad esempio ricercare persone con gli stessi nostri interessi (ad esempio utenti che conoscono ed utilizzano Linux o una particolare distribuzione o applicazione). Con il nuovo Facebook Graph Search potremo effettuare ricerche mirate d’immagini e video attraverso i tag (esempio immagini di Arch Linux, elaborate con Gimp ecc) possiamo inoltre conoscere nuovi punti d’interesse attorno a noi dai ristoranti, gruppi d’ascoltare, cinema ecc.
Il nuovo motore di ricerca di Facebook ci fornirà ricerche mirate sulle varie preferenze e interessi degli utenti rendendo la ricerca molto più completa e funzionale.
Facebook Graph Search avrà anche un’occhio di riguardo sulla privacy, l’utente potrà scegliere se vuole che i propri interesse e altre informazioni del proprio account possano comparire nelle ricerche del nuovo motore di ricerca.

Ovviamente la privacy è importante e il nuovo sistema non rinuncia a strumenti di controllo efficaci e precisi consentendo di selezionare cosa può comparire nei risultati di ricerca. Con la ricerca tra le connessioni di Facebook, sarà possibile cercare qualsiasi cosa sia stata condivisa su Facebook e gli altri possono trovare le cose che noi abbiamo condiviso con loro, compresi i contenuti per i quali abbiamo scelto l’impostazione Pubblica. I risultati sono quindi diversi per ogni persona.
Facebook grazie alla collaborazione con Microsoft permette di effettuare ricerche sul web grazie all’integrazione di Bing. Facebook Graph Search tramite Bing ci permetterà di aggiungere link e informazioni web alle nostre ricerche.

Facebook Graph Search sarà attivo solo per la versione del sito in lingua inglese americano (English US) possiamo richiedere di testare in anteprima la nuova funzionalità collegandoci a questa pagina.

  • Dav

    mint mi sa che ha fatto questa scelta per rimanere in attesa di cosa piacerà di più alla comunità per poi adeguarsi al più popolare..mmm,,ho questa strana sensazione

    • secondo me è una scelta dovuta causa i problemi di gnome 3 senza shell almeno su ubuntu è cosi

  • Joaquin

    leggendo sul sito linuxmint.com si dice che Banshee sostituisce a Rhythmbox, cioè, come ha fatto ubuntu con 11.04.

    • si ho letto male ho già corretto grazie x la segnalazione

  • mapkino

    Finalmente una buona notizia!
    Considero sensata la scelta del team di Mint di restare per il momento con il collaudato Gnome 2.32. E’ stabile, affidabile e personalizzabile.
    Non vedo l’ora che esca.

    • scelta molto saggia
      anche se c’erano molti utenti che ansiosi di aver mint con gnome 3
      alla fine comunque è meglio cosi che non aver gnome 3 pieno di bug (un pò come stà succedendo con unity)

      • Gio

        scelta opinabile…i bug che ho visto su unity e gnome3 shell sono minimi, però almeno è davvero qualcosa di nuovo e per certe cose migliore di quel vecchio relitto che è gnome 2.32 che sinceramente ha stancato e non poco.

        Sto pensando di passare a ubuntu 11.04 con unity, l’ho visto da un amico con temi equinox e icone faenza, è davvero spettacolare e funzionale.

        Mi piace anche tantissimo gnme shell ma purtroppo di base non lo monta ancora nessuno…magari se open suse lo mette sulla prossima distro potrei pensare di farci un pensierino

        Kde cmq rimane la scelta migliore al momento se uno vuole installare una distro di linux….ma anche lui comincia a sembrarmi obsoleto.

        • la prossima fedora avrà gnome 3

          • Gio

            ottima notizia…vediamo come si evolve la cosa.

          • vedremo
            speriamo in bene