Arch Linux offre di default un kernel sempre aggiornato per offrire sia un maggior supporto con nuove periferiche oltre ad introdurre varie migliorie ai file manager ecc per rendere più sicuro, stabile e performante il nostro sistema operativo.
Inoltre il team Arch Linux rilascia anche un kernel con il supporto a lungo termine (LTS) il quale offre una maggiore stabilità dato che questo viene costantemente mantenuto e non aggiornato.
Inoltre alcuni sviluppatori di Arch Linux hanno avviato un’interessante progetto denominato Kernel Netbook.
Kernel Netbook è una versione non ufficiale del kernel, sempre aggiornata, la quale introduce migliorie e ottimizzazioni indicate per netbook.

Il progetto Kernel Netbook aggiunge ottimizzazioni per CPU Intel Atom, aggiunge patch e ottimizzazioni per migliorare il consumo di risorse offrendo quindi una maggiore autonomia della nostra batteria. Aggiunge inoltre nuovi firmware, il supporto per criptare il sistema operativo e aggiunge BFS di default oppure (opzionale) BFQ.
Kernel Netbook supporta principalmente Asus Eeepc, Acer Aspire One, MSI Wind, Samsung serie N, Dell Mini, Lenovo Ideapad, Sony Vaio Netbooks, HP mini e Toshiba serie NB.

Installare il Kernel Netbook è abbastanza semplice dato che il team offre in repository dedicato (e molto aggiornato)
Basta digitare da terminale:

sudo nano /etc/pacman.conf

e aggiungere

[dieghen89]
Server = http://dl.dropbox.com/u/794061/arch/

salviamo e installiamo il kernel netbook digitando:

sudo pacman -Sy kernel-netbook

al termine dovremo impostare il kernel-netbook al grub per farlo digitiamo:

sudo nano /boot/grub/grub.cfg

e cambiamo da
e inseriamo il nuovo kernel ricordandoci la dicitura vmlinuz-netbook
nel mio caso ad esempio sarà
linux /boot/vmlinuz-netbook root=/dev/sda5 ro acpi_osi=Linux quiet
riavviamo e godiamoci il nuovo kernel netbook su Arch Linux.
Per maggiori informazioni consiglio di consultare la home del progetto.
Per sostenere lo staff nella creazione di nuovi contenuti
Dona in Bitcoin 1EerWf67XJXj8JGzGtyRruUavkAMstKxTt
No more articles