lffl consiglia

Articoli Recenti

18 aprile 2012

Ubuntu 12.04 supporterà le API per Openstack e Amazon

-
L'ondata di novità che accompagna la pubblicazione ormai imminente di Ubuntu 12.04 non si arresta, tant'è che Mark Shuttleworth ha dichiarato durante un'intervista al "The Inquirer" che Canonical rilascerà delle API per colmare la differenza fra Openstack ed i servizi web offerti da Amazon. La release attesa per la fine del mese, contiene già il servizio proxy denominato "All Web Services Over Me", contratto in AWSOME (in Inglese, "figo" NdT), basato su delle API che permetteranno di supportare completamente i servizi sopra descritti in maniera più indipendente.

È altresì noto che sia Canonical che i suoi partner stanno facendo pressioni al fine da rendere Openstack il nuovo standard, perché i servizi di Amazon sono senza dubbio i più diffusi ed utilizzati; quindi la comunità opensource non può certo rimanere a guardare.


Questa decisione, ha dichiarato Mister Canonical, è stata presa al fine di riuscire ad accelerare l'adozione del servizio Openstack continuando tuttavia ad utilizzare le stesse interfacce con cui sfruttano il servizio messo a disposizione dalla compagnia di Seattle. Nonostante le differenti infrastrutture di cloud, AWSOME sarà in grado di fornire supporto alle funzioni di base di Amazon Web Services, una misura che permetterà di interrompere la crescita del distacco funzionale ed allo stesso tempo, con la stessa semplicità con cui si metterebbe in azione una macchina virtuale.

Tuttavia, per sfruttare al meglio Openstack bisognerebbe tuffarsi a pesce sulle sue API, costringendo gli utenti ad imparare nuovi metodi; ma con questa novità si potrà impostare ad esempio una rete di cloud privata allo stesso identico modo in cui molti utenti sono già avvezzi.

I sostenitori di Linux come Red Hat e Canonical stessa, stanno concentrando i loro sforzi sull'iniziativa perché ci si aspetta che possa guadagnare terreno nel corso del 2012, chiaramente pronti ad offrire i loro servizi di consulenza ed assistenza. 

Le API di AWSOME faranno ufficialmente il loro debutto come voce opzionale durante l'installazione della versione 12.04.